Comitato Alba Nuova ONLUS

Comitato Alba Nuova ONLUS
Piazzale Dante, 36
44121 Ferrara
C.F. 93070300384

Iscritto al registro Provinciale del Volontariato di Ferrara n° 45675/2007

Costituito nella Parrocchia Immacolata di Ferrara nel 2007

IBAN: IT 72H076 0113 0000 0008 1744 567

Volantino [82.4 KB, pdf]

In occasione dell’Anno Europeo del Volontariato, l’Ufficio di Presidenza dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia Romagna ha conferito al Comitato Alba Nuova l’Attestato di Merito per l’insostituibile attività svolta al servizio della società regionale.

 

L’idea di fondo

Una rete di solidarietà è un mezzo adatto per aiutare famiglie italiane o straniere che si trovano in difficoltà nell’inserimento e nell’integrazione con la realtà cittadina.

La partenza

E’ tutto nato durante un campo della parrocchia nell’estate del 2006.

Riflettendo insieme sul Padre Nostro, risulta urgente dare concretezza alla preghiera che interpella tutti noi come figli di un unico Padre: costituiamo una rete a favore di famiglie in difficoltà, in particolare famiglie straniere.

I motivi

Alcune famiglie, in particolare straniere, hanno difficoltà ad inserirsi nella società, soprattutto per la precarietà del lavoro e il difficile reperimento di alloggi a prezzi contenuti.

Gli obiettivi

  • fornire a famiglie straniere e in difficoltà gli strumenti e i mezzi per inserirsi e vivere in modo autonomo nella realtà cittadina
  • aiutare il nucleo familiare a diventare consapevole riguardo i propri doveri civici e il buon vicinato, nel rispetto delle leggi e delle regole condivise
  • sensibilizzare la realtà parrocchiale e di quartiere, prima, e di città, poi, all’accoglienza di famiglie straniere e favorire l’interazione di vite e di culture
  • testimoniare una modalità solidale di risposta alla problematica dell’accoglienza attraverso uno stile di condivisione e supporto familiare
  • favorire la conoscenza e il rispetto concreto dei diritti di ogni uomo

Il primo passo

Primo intervento da compiere è il reperimento di un’abitazione.
Il comitato si fa “garante”, assumendosi l’onere di affittare un appartamento da destinare, temporaneamente, a una famiglia che ne abbia necessità. La famiglia, a sua volta, si fa carico di pagare le utenze (acqua, luce, gas, condominio…).
Il lavoro prosegue fino a portare la famiglia alla completa autonomia in un periodo massimo di due anni.

 

[su_posts posts_per_page=”-1″ post_type=”page” tax_operator=”0″ order=”desc” post_parent=”728″][su_posts post_type=”page” post_parent=”63″][/su_posts]

IBAN: IT 72H076 0113 0000 0008 1744 567